venerdì 26 maggio 2017

Giro al parco con Quelli del Cappuccino

 E' scoppiata l'estate e camminare nel verde è più che mai gratificante per il corpo ma soprattutto perlo spirito. Bagnarsi di sole nella natura che è nel suo massimo rifiorire e farlo in compagnia eleva l'animo.
 Eravamo in 33 ieri. Provenienti da tanti posti diversi per condividere una ora e mezza di vitalità.
Siamo andati in direzione Parco del Cormor, all'inizio gruppo allungato soprattutto perchè alcuni nuovi venuti hanno faticato a prendere il passo ma successivamente sono riuscito con qualche escamotage a tenere compatta la compagnia.









 Nel transito del Parco sono riuscito a fotografare tutti i partecipanti.

mercoledì 24 maggio 2017

Di primo mattino sul Cuarnan

 E' mancato il sole stamattina, per il resto la natura ha offerto il meglio di se durante la nostra camminata sul Cuarnan.
Sveglia alle 4, colazione leggera e via in direzione Gemona per affrontare una delle più classiche salite del Friuli. Per me si trattava di un ritorno (lo scorso anno l'avevo affrontata salendo per la strada) ma dell'esordio sul sentiero. A guidare naturalmente si pone Milena che con il suo passo in montagna mi mette sempre in difficoltà. Il sentiero non mostra grandi difficoltà di pendenze e di tipologia.  
 So che il dislivello complessivo fino alla cima sarà di 1000 m all'incirca, una specie di Vertical quindi. (Per chi non lo sapesse si tratta di gare che non hanno una distanza specifica ma sono caratterizzate da 1000 m precisi di dislivello).
Nella prima parte saliamo sul sentiero 717 che poi diventa 715.
 Rimaniamo sempre nel bosco tranne che nel passaggio dinanzi ad una chiesetta
L'ultimo km di salita invece è allo scoperto. Sulla nostra sinistra ci guarda il Chiampon, ai margini del sentiero tanti gladioli (?) selvatici e altri fiori gialli colorano l'ambiente.



Ormai la chiesetta lassù è sempre più vicina, il panorama straordinario, peccato che sia poco luminoso.

 Arriviamo in cima in 1:31:00 (Milena qualche minuto di meno). Ci fermiamo pochi minuti per fare delle foto e cambiare la maglia.


Sono veramente rammaricato...con il sole sarebbe stata tutt'altra cosa. Dovrò tornare


 Scendiamo da un altro sentiero che è tutto sterrato ed assai ripido infatti faccio tanta fatica a star dietro a Milena per la mia ben nota idiosincrasia con le discese.
 L'ultima parte della discesa è molto agevole.
Concludiamo la nostra splendida fatica mattutina in 2:41. Alle 8 siamo già nei pressi della macchina pronti ad affrontare la nostra giornata di lavoro.

martedì 23 maggio 2017

La benedizione della pioggia su Quelli della Notte

 Ritornano i grandi numeri per Quelli della Notte di Tavagnacco. Dopo una serie di lunedì sfortunati (colpa del meteo) già la scorsa settimana ci eravamo rimessi in linea ma ieri il trend è stato ancora più soddisfacente.
Complessivamente 357 appassionati suddivisi nei 6 diversi gruppi con la partecipazione anche di 8 cani.


  1. Camminata Benessere              98 
  2. Camminata Allegra                 160
  3. Camminata Sportiva                 57
  4. Corsa Simpatia                         22
  5. Corsa Turbolenta                      13
  6. Corsa Spiritata                           7
Come al solito il gruppo più folto è quello della Camminata Allegra nel quale io mi assumo l'onore/onere di tenere il ritmo su un percorso che ho già testato nel pomeriggio; Leoluca fa la spola, su e giù per verificare che tutto vada per il meglio ed aiutare negli attraversamenti degli incroci.
In coda Oriana, Sara e Dania ad incitare e chiedere il lungo serpentone.
Verso metà percorso ha cominciato a scendere una leggera pioggerella, poche gocce che passavano in secondo piano rispetto allo spettacolare scenario che abbiamo gustato attraversando un breve tratto di boschetto nel quale c'erano tantissime lucciole.

Oltrepassata la vecchia stazione del tram la pioggia aumenta...diventa più difficile trattenere la foga dei primi del gruppo. Ci sono molti che si trovano per la prima volta nella situazione di prendere la pioggia senza fuggire...cerco di metterla sullo scherzo e ci riesco appieno tanto che quasi ci si dispiace quando avvicinandosi alla piazza spiove.
Concludiamo con 7,1 km pronti per la foto che come al solito sancisce il successo della serata.
Un benvenuto a tutti coloro che sono venuti per la prima volta ed in particolare a Chiara e Simona, due dottoresse che hanno esordito nella nostra splendida iniziativa.

lunedì 22 maggio 2017

Fiasp di Pozzuolo


Sapevo che c'era da fidarsi dell'organizzazione alla Fiasp di Pozzuolo. Gli amici del Niù Team con Ivan Gomboso in primis non tradiscono.
 Così è stato e nonostante il terreno fosse decisamente difficoltoso per la pioggia caduta sabato pomeriggio, con tante pozzanghere, ci siamo divertiti assai. Ben oltre 1000 i partecipanti tra marciatori e corridori nei tre percorsi di 7-11 e 20 km.
 Ospiti d'nore gli asinelli che si son fatti anche loro la Fiasp accompagnati dai loro amici e da tanti bambini.
 Fantastici i tratti corsi lungo i sentieri nei piccoli boschetti che Ivan è andato a ricercare.

 Abbiamo corso più di metà del percorso con Massimo in ripresa dopo uno stop poi abbiamo proceduto solo io e Milena.
Al traguardo i cronometro si è fermato sui 20 km esatti con una media di poco superiore ai 5' al km che è ottima per lo stato del terreno e la fatica nelle gambe di sabato mattina in salita.

Salendo da Canal grivò fino a Valle


Previsioni meteo scoraggianti per sabato (scorso) ed allora visto che al risveglio c'è il sole meglio affrettarsi e cogliere l'attimo. Siamo in preparazione per la Pistoia-Abetone, gara di 50 km in salita per cui dobbiamo trovare percorsi che ci agevolino.
Quale migliore occasione che fare una delle salite del giro dello scorso anno? Si va quindi a Faedis da dove partiamo, al primo bivio prendiamo per Canal Grivò e dal ponte sull'omonimo torrente faccio scattare il mio cronometro per misurare il tempo in ascesa.
Milena corre bene, saliamo ad un passo costante per almeno 2/3 poi ha un piccolo cedimento di ritmo ma ancora corre bene.


 Proseguo per il mio ritmo fino in cima alla salita a Valle.
 Fermo il mio cronometro segnando un tempo di 37:49 nei 5,7 km di ascesa per 6:39 al km. Un tempo decisamente migliorabile.
 Appena Milena giunge su al quadrivio del paesino prendiamo la discesa che è decisamente impegnativa in quanto a pendenza.

 Prima di chiudere affrontiamo anche la salitella di Raschiacco che nonostante la sua scarsa difficoltà diventa allenante per le nostre gambe già affaticate.
La media complessiva per me è di 5':13'' che considero decisamente positiva. E' un punto di riferimento per un nuovo tentativo tra qualche tempo. Milena giunge con solo qualche secondo di ritardo ma oggi ha corso assai bene pure lei